È possibile proporre iniziative di partnership pubblico-privata?

Sì, è possibile proporre sul mercato iniziative di partnership pubblico-privata, che assicurino un allineamento di interessi ed attraggano investitori/developers in grado di apportare non soltanto mezzi finanziari ma anche competenze e visione di mercato. In questo quadro può essere presentata una proposta di finanza di progetto, in base a quanto previsto dall’art. 183, comma 15, del D. Lgs. 18 aprile 2016, n. 50, ovvero sollecitata l’indizione di una concessione di valorizzazione, ferma restando la necessità già sottolineata di ricercare l’equilibrio tra durata della concessione ed ammontare investimenti previsti. Si suggerisce di strutturare il prezzo in due componenti: la prima definibile come prezzo base minimo garantito, e la seconda variabile in relazione al risultato economico dell’operazione. Anche in tal caso una prima informativa sugli asset suscettibili di essere oggetto di una procedura di concessione di valorizzazione può essere acquisita attraverso la consultazione del “piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari”, approvato da Regioni, province, comuni e altri enti locali, ai sensi dell’art. 58 della legge 4 agosto 2008, n. 133, a cui si potrebbe accedere con un’apposita istanza di accesso agli atti, qualora non pubblicato sui siti internet degli enti.

 

Ultima modifica: 7 maggio 2018