Firenze: Villa Tolomei

Concessione di valorizzazione

Concessione di valorizzazione con una durata di 50 anni dal 2008 al 2058 (ad una società specializzata “Villa Tolomei Srl” che ha effettuato la ristrutturazione, uso alberghiero) 2013 vendita della proprietà da parte dello Stato (in gestione all’Agenzia del Demanio) a CDPI Sgr Attualmente CDPI Sgr ha messo in vendita l’hotel ristrutturato e pienamente funzionante (trattativa privata)

Denominazione dell’immobile

“Villa Tolomei” è localizzata nella zona collinare posta a sud-ovest della città di Firenze in Via di Santa Maria a Marignolle ed è costituita da diversi corpi di fabbrica collocati all’interno di un’area di quasi 18 ettari destinata a parco (circa 4.300 mq di superficie lorda coperta). La Villa è stata ristrutturata di recente e trasformata in una struttura ricettiva di categoria 5 stelle (Villa Tolomei Hotel e Resort). La struttura ricettiva è gestita da una società specializzata “Villa Tolomei Srl” (che ha vinto un’apposita gara nel 2007) tramite una Concessione di Valorizzazione della durata di 50 anni, con scadenza 31.12.2058. L’hotel ha 30 camere di cui 7 classic, 6 superior, 14 junior suite e 3 suite ( due tra queste possono ospitare disabili). La struttura rappresenta la perfetta sintesi tra un hotel di lusso, dotato di tutti i più moderni comfort, e la calda accoglienza di un Relais fuori dal tempo e dentro la storia.

Soggetto proprietario

L’immobile è attualmente di proprietà di CDPI Sgr ed è stato acquistato dallo Stato Italiano, tramite l’Agenzia del Demanio, in data 28/12/13 attraverso atto di compravendita (ex art. 11 quinquies DL. 203/2005). L’immobile per le sue caratteristiche complessive è sottoposto a vincolo da parte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali ai sensi del decreto legislativo n.42/2004. Attualmente il complesso è in vendita (con Trattativa Privata).

Originaria destinazione d’uso

ll complesso, risalente al 1300, posto in via di Santa Maria a Marignolle e appartenuto alla storica famiglia dei Tolomei. Ha una destinazione turistico alberghiero.

Enti pubblici coinvolti nell’espletare la procedura di acquisizione/uso del bene

Agenzia del Demanio che lo ha inserito nel progetto “Valore Paese-Dimore” con l’obiettivo di recuperare e riqualificare beni pubblici di grande pregio storico e artistico non adeguatamente utilizzati.

Costi sostenuti

I lavori di recupero e di valorizzazione sono andati avanti per cinque anni, e l’investimento finale sfiora i 10 milioni di euro.

Storia del Recupero

Fino al 2008 quando Villa Tolomei è stata affidata in concessione alla società Villa Tolomei Srl, gli edifici, composti da una parte monumentale e da due edifici minori, versavano in uno stato di abbandono e di degrado prima dell’intervento di valorizzazione. L’intervento di recupero dell’intera struttura si è svolto in 3 fasi:

  • la prima è stata la richiesta e l’ottenimento delle numerose autorizzazioni necessarie per iniziare i lavori;
  • la seconda fase è stata il consolidamento di tutte le strutture, solai, coperture etc.
  • la terzo intervento è stato il restauro.

L’operazione è stata finanziata in parte dai soci e in parte dal Banco di Sardegna e dal GBM Gruppo Bancario Mediterraneo, sede di Roma. Il management dell’hotel è stato affidato alla IsHotel – Luxury Hotel Management, mentre l’Azienda Agricola è stata affidata alla MetaResort Srl.

Ultima modifica: 15 febbraio 2018